Contratti di mutuo e prestiti, via al rimborso degli interessi

Pubblicato venerdì 28 febbraio 2014 da Massimo Lanzilotti in: Sentenze

Come da Sentenza di Cassazione n. 350/2013,  è possibile recuperare anche gli interessi pagati sui contratti di mutuo, finanziamento e leasing. Chiunque abbia stipulato uno tra questi contratti può legittimamente chiedere un ricalcolo per recuperare gli interessi pagati alle banche.

La recente Sentenza ha statuito che anche gli interessi moratori concorrono alla determinazione del tasso usuraio e che, ai fini dell'applicazione dell'art. 644 c.p., e dell'art. 1815 c.c., co. 2, si intendono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge nel momento in cui essi sono promessi o comunque convenuti, a qualunque titolo, quindi anche a titolo di interessi moratori. Infatti il riferimento, contenuto nel D.L. n. 394 del 2000, art. 1, comma 1, agli interessi a qualunque titolo convenuti rende plausibile - senza necessità di specifica motivazione - tale assunto.           

In definitiva se i tassi promessi o convenuti in contratto superano il tasso soglia usura del periodo e della categoria di operazione economica di riferimento, è possibile rilevarne la nullità. In tal caso gli interessi non devono essere corrisposti e, se pagati, devono essere restituiti. Le azioni di recupero si possono compiere anche su tutti i contratti chiusi da non oltre 10 anni.

Leggi la Sentenza di Cassazione n. 350/2013

RICHIEDI SUBITO IL RIMBORSO DEGLI INTERESSI!

 

 

 

LM Lab è un team di professionisti che, da oltre dieci anni e su tutto il territorio nazionale, svolge attività di consulenza strategica e controllo di gestione finanziaria. Nel dettaglio ci occupiamo del rapporto Banca-Impresa, di analizzare e risolvere tutte le problematiche che ogni azienda incontra nella sua vita d'impresa con il sistema bancario.


Via C. Alberto 11, 72012 Carovigno BR
tel 0831 095168
fax 0831 1810995
mail info@lmlab.it
web www.lmlab.it